MARE VOSTRUM
L'ospitalità è un modo di essere

Spot per la promozione turistica della
Città di Reggio Calabria,
programmato nelle seguenti reti televisive:

Canali Discovery;
LA7;
Reti Mediaset (Canale5, Italia1, Rete4);
Reti RAI nazionali;
RAI International.

Guarda gli altri video!

Reggio Calabria, città dei Bronzi di Riace, “Tra il mare e la montagna”  affacciata sul magico scenario dello Stretto di Messina, famoso nella mitologia di Scilla e Cariddi, davanti alle isole Eolie e alle porte del parco nazionale dell’Aspromonte.
E’ possibile raggiungere infatti, in pochisimo tempo, luoghi marini e montani ricchi di suggestione paesaggistica, come l’ Aspromonte,  con  le  sue  vedute sui due mari e le sue attrezzature per lo sport   invernale;  la  Costa  Jonica , con le sue testimonianze della  Magna   Grecia,  cittadine medievali  e  memorie bizantine; la Costa tirrenica (Costa Viola), con la mitica Scilla e il suo mare  dai riflessi Viola.
A Reggio Calabria si rimane circondati dalle bellezze della natura calabrese: sole, panorami di incomparabile bellezza, stupende montagne e bellissimi tramonti.
Inoltre Reggio Calabria è al centro di una rilevante area turistica per importanza storico-culturale e balneare, è una città universitaria, inoltre è situata al centro di una zona agricola particolarmente fertile grazie al clima mite, con produzione di olio d'oliva, vino, agrumi e ortaggi, tra cui tipica è la produzione dell'essenza di bergamotto, agrume che cresce esclusivamente nel territorio reggino, divenuto per questo uno dei simboli della città.

Luoghi da visitare:

Una splendida struttura è il castello medievale ricostruito durante la dominazione aragonese nel secolo XV, di cui si possono ammirare le torre e le alte mura. Il Duomo in stile romanico, anch’esso riedificato dopo il terremoto.
Il Duomo in stile romanico, anch’esso riedificato dopo il terremoto, ha tre navate e conserva all’interno, la colonna di San Paolo (qui sbarca San Paolo e da qui risale la Penisola per la sua opera di prima evangelizzazione) ed i due maestosi sepolcri di Matteo di Janario e Annibale degli Afflitti del 1663, in stile rinascimentale.
Di rilievo è la grande cappella del Sacramento, restaurata dopo l’ultimo terremoto.

Di grande interesse è il Museo Nazionale
(Piazza De Nava, Tel:0965-812255).
Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria o Museo Nazionale della Magna Grecia (noto anche come Palazzo Piacentini), è considerato, dopo quello di Berlino, il museo in possesso della più ragguardevole collezione di reperti provenienti dalla Magna Grecia.
Il visitatore può ammirare:
una sezione preistorica ed archeologica (reperti di Locri e di altri centri della Magna Grecia, opere romane, ecc.);
collezioni di arte medievale e moderna;
collezioni di monete, e tantissime altre opere;
oltre ovviamente ai famosissimi Bronzi di Riace.

 

ll lungomare di Reggio Calabria. Il rapporto tra la città e il mare, che il sistema gradonato delle sue strade privilegia attraverso cannocchiali visivi, si esalta nel suo margine occidentale dove un sistema combinato di percorsi si apre al paesaggio che lo circonda: da Punta Faro attraverso i monti Peloritani sino all’Etna ad Ovest; dal litorale di Catona sino ai pianori di Arghillà con in primo piano il colle di Pentimele, a Nord; dalla punta di Calamizzi verso lo Jonio, a Sud, e, in mezzo il mare dello Stretto che assume i policromi toni cangianti continuamente nelle ore del giorno e nelle  diverse stagioni.

Villa Genoese Zerbi.
Villa Saverio Genoese Zerbi, comunemente denominata Villa Zerbi o Villa Genoese Zerbi, è un importante edificio storico e una delle sedi espositive della città di Reggio Calabria. Sorge sul Lungomare Falcomatà nell’area dove, prima del 1860, vi era l’antica villa in stile barocco della famiglia dei Genoese, antica famiglia nobile reggina che alla fine del XIX secolo mutò il proprio cognome in Genoese Zerbi. Distrutta dal terremoto, la villa fu riedificata con un eclettico progetto redatto dagli ingegneri Zerbi, Pertini e Marzats nel 1915.
L’Edificio, che costituisce uno dei più originali esempi dell’architettura neogotica, ha il fronte sul Corso Vittorio Emanuele III ed occupa l’isolato compreso tra la Via  Diana, la via Biagio Camagna, la Via Zaleuco e la via Giulia.

Scilla (RC)

Scilla, dai superbi panorami, si arrampica su alcune colline digradanti, protendendosi sul mare. Ma parlare di Scilla significa, soprattutto, parlare del suo castello, adagiato com’è sulla rocca che sembra voglia allungarsi sino alle spiagge di Marina Grande e di Chianalea. Il castello dall’alto domina il centro, e ai visitatori offre l’incanto di panorami interessantissimi e altamente suggestivi, oltre alla possibilità di vivere alcuni momenti poetici al suo interno, fra le sue vetuste mura che tanta storia hanno visto passare. Senza dubbio è lui il protagonista del paesaggio scillese, tanto di giorno quanto di notte, quando viene illuminato da alcune luci ben sistemate e si mostra in tutta la sua imponenza, splendido tesoro fra i tesori che Scilla possiede. Giungendo al centro è la prima cosa che spicca, l’ultima che si guarda allontanandosi, una macchia scura fra l’orizzonte puro e il blu profondo del mare che, inquieto, sbatte le sue onde sulla rocca, ai piedi del castello. E proprio il mare è protagonista di uno dei fenomeni più interessanti dell’intera provincia, il flusso e riflusso, che dà vita ad uno spettacolare sprofondare e tornare delle onde marine in un gioco che dura da millenni.

      
Gambarie d'Aspromonte (RC)

Qualunque sia il motivo che spinge in montagna, se vi trovate in Provincia di Reggio Calabria non potrete fare a meno di apprezzare l’ospitalità, la varietà, la spontaneità di Gambarie d’Aspromonte. La prima stazione turistica del Meridione, oggi famosa per le sue piste, gli impianti e le strutture alberghiere che la arricchiscono, l’ambiente naturale, i paesaggi suggestivi che la circondano. Siamo a 1400 mt d’altezza sul livello del mare, nel massiccio dell’Aspromonte. Alle porte del Parco Nazionale dell’Aspromonte che proprio dalla grande montagna reggina prende il nome. Un’area protetta tra le più importanti d’Italia, sia per l’estensione, che per il valore naturalistico, faunistico e paesaggistico. Gambarie è considerata tra le più importanti località turistiche estive e di sport invernali del meridione d’Italia. Un ruolo conquistato poco a poco, con l’impegno e la caparbietà di chi in questa località ha creduto ed investito. 

            

"Mediterraneo" un video dove testo e immagini si sposano in un incantevole viaggio nelle bellezze del Mediterraneo.
Questo Videoclip è stato presentato per la prima volta in occasione del 2° Trofeo Pino Labate nel Giugno 2004 e riproposto, completamente rinnovato, al Galà di presentazione dei Campionati Italiani il 14 Aprile 2007 in presenza del Presidente Nazionale FIHP Sabatino Aracu.
Video realizzato da Giuseppe Pitasi con foto di Demetrio e Giuseppe Pitasi e Salvatore Daniele Mandaglio

Spot per la promozione turistica della Città di Reggio della proloco di Reggio Calabria

 

 

SITO WEB a cura di: Giuseppe Pitasi e Francesca Raffa